Il Gruppo Reale Mutua si affida a Cedacri per l’housing della propria infrastruttura IT e acquista una quota del capitale sociale dell’azienda

Cedacri ospita oggi nel proprio Data Center il mainframe e i server del Gruppo Reale Mutua, gestendo la manutenzione degli apparati e il servizio di disaster recovery.

 

Il successo della collaborazione ha portato Reale Mutua a riconoscere il valore del progetto industriale di Cedacri e a decidere di entrare nel capitale sociale  dell’azienda di Collecchio.

 

Collecchio (Parma), 27 settembre 2012 – La Società Reale Mutua di Assicurazioni e Cedacri annunciano i risultati di un importante progetto che ha visto la compagnia assicurativa torinese, capofila del Gruppo Reale Mutua, puntare sui servizi di facility management di Cedacri, con l’obiettivo di ottenere un maggior livello di sicurezza per le proprie infrastrutture informatiche e una maggiore focalizzazione in termini di innovazione tecnologica.

 

Nella fattispecie, a seguito del progetto intrapreso, Cedacri ospita oggi, presso il proprio Data Center di Collecchio, il mainframe e i server dipartimentali su cui risiede il patrimonio di dati della compagnia assicurativa e delle altre aziende del suo Gruppo, occupandosi della manutenzione degli apparati e del loro rinnovamento tecnologico e gestendo il servizio di disaster recovery. Le risorse della funzione IT di Reale Mutua possono così ora concentrarsi maggiormente sul core business e sull’innovazione del servizio, a vantaggio della compagnia nel suo complesso e dei clienti finali.

 

La collaborazione fra Cedacri e Reale Mutua è iniziata nel settembre 2011 e in pochi mesi, nel giugno 2012, si è concluso, con soddisfazione, l’articolato processo di migrazione del mainframe e dei server dipartimentali della compagnia assicurativa presso il Data Center di Cedacri.

 

I mesi di intenso lavoro congiunto per la migrazione dell’infrastruttura tecnologica hanno portato Reale Mutua a conoscere in profondità la realtà di Cedacri e a condividere le logiche del suo progetto industriale. Da qui la scelta di Reale Mutua di entrare nel capitale sociale dell’azienda di Collecchio, acquisendone una quota pari al 2,01%.

 

La scelta di Reale Mutua di affidarsi a un partner esterno per l’housing dell’infrastruttura tecnologica ha preso le mosse dalle sfide che il vecchio Data Center del Gruppo assicurativo, situato presso la sede direzionale nel centro di Torino, poneva in termini di sicurezza. Le sale che ospitavano il Data Center, infatti, iniziavano a mostrare dei limiti strutturali difficilmente superabili e che potevano rivelarsi critici in un’ottica di business continuity. Gli interventi edilizi che si rendevano necessari per porvi rimedio, infatti, non erano realizzabili in un edificio storico come quello in questione.

 

Reale Mutua ha dunque optato per la strada del facility management, intraprendendo un’analisi approfondita e puntuale per selezionare il proprio partner. L’obiettivo è stato quello di individuare un operatore che garantisse soluzioni all’avanguardia dal punto di vista tecnologico, in termini sia di sicurezza dell’infrastruttura sia di caratteristiche tecniche dell’hardware, e che vantasse una solida esperienza nel settore dei servizi finanziari. La compagnia, inoltre, considerava come criterio preferenziale la residenza in Italia del partner, in termini sia societari sia di Data Center; l’italianità del fornitore, infatti, sembrava offrire maggiori garanzie di controllo. Al termine dello studio di mercato, nel settembre 2011, Cedacri è risultata essere l’azienda che meglio può rispondere alle articolate richieste della compagnia.

 

Cedacri e Reale Mutua hanno dunque iniziato a lavorare fianco a fianco per definire tutti gli aspetti dell’articolato progetto di migrazione, che presentava importanti sfide sul fronte sia tecnologico, con il coinvolgimento delle macchine di tutte le aziende del Gruppo Reale, sia organizzativo. Era, infatti, necessario predisporre un team che potesse contare sulle professionalità di entrambe le società e definire delle procedure che governassero al meglio il complesso percorso.

 

A fine febbraio 2012 l’operatività del mainframe è stata spostata a Collecchio senza alcun risentimento per l’attività degli utenti del Gruppo e delle sue Agenzie. In ondate successive è stata poi portata a termine la migrazione di tutti i server dipartimentali. Infine, è stato consolidato sul Data Center Cedacri di Castellazzo Bormida (in provincia di Alessandria) il servizio di disaster recovery, che, in caso di eventi che compromettano la normale operatività dell’infrastruttura di Collecchio, garantisce il ripristino dei sistemi e dei dati di Reale Mutua entro un massimo di 4 ore dalla dichiarazione del disastro.

 

“La scelta dell’housing della nostra infrastruttura tecnologica nel Data Center di Cedacri si è rivelata vincente sotto ogni aspetto: non solo abbiamo accresciuto sensibilmente la sicurezza dei nostri sistemi riducendo i rischi per il business, ma abbiamo anche potuto abbattere i costi di circa il 15%” ha commentato Tiberio Strati, CIO di Reale Mutua. “Affidarci a Cedacri ci dà inoltre la certezza di poter contare sempre sulle risorse hardware più all’avanguardia, grazie alla costante focalizzazione sull’innovazione e agli importanti investimenti dell’azienda in questo senso. E mentre Cedacri si concentra sulla manutenzione e sull’evoluzione degli apparati, internamente le nostre risorse possono dedicarsi a migliorare il servizio, con benefici per il Gruppo, per le nostre Agenzie e per i clienti finali, che, per la nostra Capogruppo, sono anche Soci”.

 

La relazione che Cedacri ha saputo instaurare con Reale Mutua va ben oltre quella che abitualmente intercorre fra cliente e fornitore: si è creata una condivisione di obiettivi, di valori e di visione”, ha dichiarato Luigi Lana, Direttore Generale di Reale Mutua. “Tutto ciò ha fatto rapidamente evolvere il rapporto di partnership: ci siamo riconosciuti nel piano industriale di Cedacri, fino a decidere di entrare nel suo capitale sociale”.

 

“Quanto realizzato con il Gruppo Reale Mutua ci riempie di soddisfazione ed esprime appieno quella che è la vocazione di Cedacri: mettere la nostra tecnologia e la nostra esperienza al servizio dell’azienda cliente, affinché essa possa concentrarsi sul core business”, ha  commentato Salvatore Stefanelli, Direttore Generale di Cedacri. “L’ingresso di Reale Mutua nel nostro capitale sociale consolida una relazione improntata fin dall’inizio sulla reciproca fiducia e collaborazione”.

Advertisements

Commenti disabilitati su Il Gruppo Reale Mutua si affida a Cedacri per l’housing della propria infrastruttura IT e acquista una quota del capitale sociale dell’azienda

Archiviato in Comunicati Stampa

I commenti sono chiusi.